Educazione e ricerca

Tra i compiti istituzionali della Soprintendenza ve ne sono alcuni che rientrano nell’area funzionale Educazione e ricerca. Possiamo raggruppare queste attività in tre macroambiti:

  • inventariazione e catalogazione del patrimonio culturale mobile e immobile del territorio di propria competenza, ovvero dei beni archeologici, architettonici e paesaggistici, storico artistici e demoetnoantropologici. Queste attività vengono condotte, secondo gli standard definiti dall’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione (ICCD), sulla piattaforma SIGECweb (Sistema Informativo Generale del Catalogo), che gestisce l’intero flusso della catalogazione
  • ricerca sui beni culturali e paesaggistici. Si tratta di attività trasversali, in generale propedeutiche o comunque strettamente integrate alle attività di restauro e di tutela e svolte spesso in collaborazione con università ed enti di ricerca. Tutte le attività di tutela, restauro e ricerca condotte dalla Soprintendenza dal momento della riorganizzazione del nel 2016 sono pubblicate in Tutela & Restauro
  • attività educative e divulgative. In questo ambito rientrano progetti e attività didattiche con le scuole e corsi formativi per insegnanti, nonché l’attivazione sistematica, regolata da convenzioni con diverse università, di tirocini formativi curriculari di studenti e specializzandi. I tirocini interessano tutti gli ambiti di attività della Soprintendenza. Strumento di comunicazione consolidato sono le pubblicazioni della serie dei Quaderni del servizio educativo

Nell’area Educazione e ricerca rientrano anche le attività di conservazione del ricco patrimonio archivistico della Soprintendenza, diviso in diversi archivi interessanti essenzialmente le provincie di Firenze, Pistoia e Prato, nonché la biblioteca specialistica. In merito ad archivi e biblioteca, maggiori informazioni si trovano nella pagina Tutela e ricerca.

L’area funzionale Educazione e ricerca può avvalersi del supporto di ispettori onorari, mentre nell’ambito delle attività di formazione e divulgazione, è supportata dal Servizio educativo e dal Servizio comunicazione.

Il settore Educazione e ricerca opera per l’individuazione del patrimonio culturale grazie alle attività di catalogazione, coordina attività di ricerca e studio, garantisce la diffusione della conoscenza del patrimonio culturale tramite attività educative e divulgative

Per l’attivazione di tirocini contattare:
Massimo Tarantini
055-2651839 / massimo.tarantini@beniculturali.it

Per il Servizio educativo contattare:
Emanuele Masiello (responsabile)
055-2651839 / emanuele.masiello@beniculturali.it
Eugenia Valacchi (vicario)
055-2651889 / eugenia.valacchi@beniculturali.it
Francesca Fedeli
055-2651 892/867 / francesca.fedeli@beniculturali.it

Per il Servizio comunicazione contattare:
Paola Ricco (responsabile)
055-2651800 / paola.ricco@beniculturali.it
Stefano Anastasio
055-2651885 / stefano.anastasio@beniculturali.it