Sedi

Palazzo Pitti

Palazzo Pitti

Uno dei maggiori edifici rinascimentali di Firenze, il cui nucleo originale risale alla metà del XV secolo, in seguito residenza dei Granduchi di Toscana e, dopo l’Unità d’Italia, casa reale della dinastia Savoia che, nel 1919, lo donò allo Stato. È la sede principale della Soprintendenza, in cui si trovano la segreteria del Soprintendente, gli uffici preposti alla tutela, parte degli archivi, la biblioteca e, in una palazzina annessa al palazzo, l’Ufficio esportazione.

Indirizzo: Piazza Pitti, 1, 50125 Firenze (accesso dal primo portone a destra guardando la facciata)

Telefono: 055-265171 (centralino) 055-2651 971 / 972 / 974 / 885 (segreteria del Soprintendente)

Personale: vedi Uffici aperti al pubblico

Posizione: visualizza mappa

Certosa del Galluzzo

Certosa del Galluzzo

Uno dei principali monasteri alla porte di Firenze, edificato a partire dalla metà del XIV secolo e sede dell’ordine certosino fino al 2017, quando è passato in gestione alla Comunità di San Leolino. In parte degli ambienti del vasto complesso architettonico trovano sede i depositi archeologici della Soprintendenza, assieme ad alcuni ambienti adibiti a laboratorio di restauro e conservazione di documenti di archivio, sempre relativi all’attività di restauro archeologico.

Indirizzo: Via della Certosa, 1, 50124 Firenze

Personale: Valentina Leonini (responsabile depositi archeologici); Alberto Felici (responsabile Centro di Restauro); Stefano Anastasio (consegnatario depositi archeologici)

Posizione: visualizza mappa

Mulino di Gonfienti

Mulino di Gonfienti

Nei pressi di un’area archeologica di eccezionale importanza, dove è stato identificato un grande insediamento etrusco arcaico del VI-V secolo a. C., si trova il complesso “Il Mulino”, che ospita il laboratorio di restauro e di diagnostica della Soprintendenza e dove sono conservati reperti archeologici del territorio.

Indirizzo: Via di Gonfienti, 4, 59100 Prato

Telefono: 331-6357038

Personale: Gabriella Poggesi (responsabile), Arianna Vernillo (vicario per il parco archeologico) Elena Alfani, Irene Biadaioli, Francesca Leolini (funzionarie restauratrici), Stefano Anastasio (consegnatario depositi archeologici e archivio)

Posizione: visualizza mappa

come arrivare in auto

Laboratorio di archeoantropologia

Laboratorio di archeoantropologia

Nella sede di Scandicci si trovano l’archivio e il laboratorio per l’analisi dei reperti antropologici provenienti dai rinvenimenti archeologici nel territorio di competenza della Soprintendenza, assieme ai depositi dei reperti, che provengono da tutto il territorio nazionale.

Indirizzo: via dei Rossi, 26, 50018 Scandicci (FI)

Personale: da assegnare

Posizione: visualizza mappa